Archive for July, 2005

Banditi e Pezzi

Eh ti, bambin, te parlet semper delle dure… le dure de chi, le dure de la’, ma te capis’ nagot. te’l disi mi! te set un bauscia come to padre….
Le dure eranno mica uno scherzo, te’l dis vun che le ha fatte, bambin! La gente ci lasciava le penne sul serio, non come nei racconti che leggi o nei film che vanno tanto di moda adesso anche se li hanno fatti trent’anni fa. Te set’ che vuol dire morta? Stecchita? Lo hai mai visto un morto? Io si, per cui sta buono li e sculta…

Eravamo in quattro: io, lo shuz, il bamba e il nuvolari. Tutti e tre eravamo di Milano, tranne lo shuz, che era del posto. Fare le rapine negli anni 70 non era difficile, ma c’erano posti e posti, e per noi delle batterie fare la cosa piu’ difficile era una sfida che non potevamo non bancarci. Valeva la pena anche se non c’era da guadagnarci un cazzo di niente. E farle in citta’ o nei paesini vicino alle citta’ era una cosa, ma farle in alcune regioni in cui delle dure non sapevano un cazzo poteva essere un incubo oppure liscio come l’olio. Non c’era modo di saperlo prima.
(more…)

Posted in La transizione del fantastico nel quotidiano, Volumi | No Comments »

July 25th, 2005

E i Carabinieri?

A Milano hanno seccato due persone. un carabiniere e un dottore. è da un giorno che la menano, ma non si sa ancora se era psicologo o psichiatra, il dottore. era un tipo buono. il suo assassino non si sa ancora chi sia, dice la giornalista di un telegiornale che si chiama studio aperto che fanno vedere un sacco di tette con la scusa del gossip.
il medico ucciso era buono. andava a vedere i presepi dei vicini. frequentava la parrocchia.
per non parlare del carabiniere: un continuo menarla con quanto era buono. Sara’. Mi dispiace molto per la famiglia del dottore.
questo killer, francamente, era gia’ il mio idolo.
ancora il telegiornale.
(more…)

Posted in Racconti dalle Cripte, Volumi | No Comments »

July 10th, 2005

Panchumi e le Arselle

Genova, compagni, e’ citta’ storica per il socialismo.
Stavo ora ora rimembrando l’entrata della sala Sivori, antico luogo, poco vicino alla prefettura, di tante battaglie dialettiche. Dico questo perche’ il secondino, che ha letto la mia corrispondenza, mi ricordava qualcosa a proposito dell’avvento del Partito che io, a suo modesto parere, avevo tralasciato.
Orbene, la sala Sivori, questa sala cui si arriva dopo la rapida salita di Santa Caterina, a sua volta raggiungibile dal mare tra carruggi in salita che portano a piazze fontane marose.
(more…)

Posted in Le mirabolanti avventure del Compagno Panchumi, Volumi | No Comments »

July 5th, 2005

Panchumi e il Caso Caviale

Al Comitato Centrale della Rivoluzione Imminente
Al Carrozzone
Agli Appoggiati

– La lotta continua, compagni, aspettate che mi finisco il caviale…

Pieta’! Questo hanno dovuto sentire le mie orecchie proletarie dal lobo a golfo in direzione orizzontale.
Compagni, procediamo con ordine.
Mi trovo a Portofino, giro tra le viuzze come un disperato. Entro nei bar e i baristi mi dicono, no, non puo’ vendere rose qui dentro.
A me!
Poco prima di entrare in Azione, peraltro!
Compagni riordino i fatti.
(more…)

Posted in Le mirabolanti avventure del Compagno Panchumi, Volumi | No Comments »

July 1st, 2005

Creative
    Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License.

Per la grafica del sito e delle impaginazioni in PDF: thanks to nois3lab.v3 (cc) 2001